Parità di Genere

UNI/PDR 125:2022

 

CERTIFICAZIONE PARITÀ DI GENERE

 


Cosa prevede la certificazione sulla Parità di Genere?

La certificazione sulla parità di genere prevede la misurazione, la strutturazione e l'adozione di un insieme di indicatori chiave di prestazione (KPI) specifici per le politiche di parità di genere all'interno delle organizzazioni. Questi KPI (Key Performance Indicator) sono fondamentali per monitorare e migliorare le pratiche aziendali in tema di equità di genere.


Scarica le Linee Guida sul Sistema di Gestione per la Parità di Genere.


Qual è l'obiettivo della certificazione?

L'obiettivo principale è colmare i gap esistenti in termini di parità di genere, incorporando questo nuovo paradigma nel DNA delle organizzazioni. La certificazione mira a produrre un cambiamento sostenibile e durevole nel tempo, promuovendo un ambiente di lavoro equo e inclusivo.


Campo di applicazione della certificazione UNI/PdR 125:2022

La certificazione ai sensi della normativa UNI/PdR 125:2022 può essere richiesta da qualsiasi tipo di organizzazione, indipendentemente dalla dimensione o dalla forma giuridica, sia nel settore pubblico che in quello privato. Questo la rende accessibile a tutte le aziende che desiderano migliorare le proprie pratiche in materia di parità di genere e ottenere un riconoscimento ufficiale.


Come si ottiene?


Quali sono i vantaggi della certificazione?

1. Sgravi Contributivi Le imprese in possesso della certificazione sulla parità di genere al 31 dicembre dell’anno precedente possono beneficiare di sgravi contributivi fino all'1% dei contributi complessivamente dovuti, con un limite di € 50.000 annui per ciascuna azienda (art. 5, c. 1 e 2, L. 162/2021).

2. Punteggio Premiale per Fondi Europei e Nazionali Le organizzazioni certificate ottengono un punteggio premiale nella valutazione di proposte progettuali da parte di autorità titolari di fondi europei, nazionali e regionali. Questo facilita la concessione di aiuti di Stato per il cofinanziamento degli investimenti sostenuti (art. 5, c. 3, L. 162/2021).

3. Miglior Posizionamento nei Bandi di Gara La certificazione migliora il posizionamento in graduatoria nei bandi di gara per l'acquisizione di servizi e forniture. Questo vantaggio è regolato dall'art. 95, c. 13, D.Lgs. 50/2016, modificato dall'art. 34, c. 2, D.L. 36/2022.

4. Riduzione della Garanzia Fideiussoria Le aziende certificate possono beneficiare di una riduzione del 30% della garanzia fideiussoria richiesta per la partecipazione a gare pubbliche. Questo vantaggio è previsto dall'art. 93, c. 7, D.Lgs. 50/2016, modificato dall'art. 34, c. 1, D.L. 36/2022.


Per maggiori informazioni sulla Parità di Genere ed altri servizi legati al mondo della sostenibilità, contattaci.

Correlati

11 Giugno 2024

Rating ESG: Che cos'è e come si calcola

Rating ESG: Che cos'è e come si calcola - Warrant
Nell’era della sostenibilità, il concetto di ESG sta guadagnando sempre più importanza nella valutazione dell'impatto ambientale, sociale e di governance delle aziende. Tra gli strumenti chiave per valutare l'impatto di un'azienda sul pianeta e sulla società c'è il rating ESG.
08 Maggio 2024

ESG: cosa significa e quali sono gli obiettivi

ESG: cosa significa e quali sono gli obiettivi - Warrant
Cosa significa ESG e perché è così importante per aziende e investitori? Ecco una guida utile per scoprirne i criteri e gli obiettivi fondamentali.