Regione Lombardia e le Fondazioni Cariplo e Veronesi in campo contro il Coronavirus

10 Aprile 2020

Nell'attuale grave situazione di emergenza sanitaria Regione Lombardia, Fondazioni Veronesi e Fondazione Cariplo hanno promosso il bando “Misura a sostegno dello sviluppo di collaborazioni per l’identificazione di terapie e sistemi di diagnostica, protezione e analisi per contrastare l’emergenza Coronavirus e altre emergenze virali del futuro” per risorse complessive pari a 7,5 milioni di euro.

I progetti possono articolarsi nelle seguenti 2 LINEE:

  • LINEA 1: Ricerca fondamentale (a valere su risorse di Fondazione Cariplo e Fondazione Umberto Veronesi);
  • LINEA 2: Ricerca industriale e Sviluppo Sperimentale (a valere su risorse di Regione Lombardia del POR FESR 2014‐2020);

 il bando congiunto prevede il finanziamento di progetti rientranti nei seguenti ambiti:

  • sviluppo di studi di virologia che permettano di identificare varianti virali attuali e/o future;
  • sviluppo di terapie e di procedure per affrontare le epidemie di coronavirus attuali;
  • sviluppo della diagnostica, garantendo una rapida valutazione dei candidati sulla base delle tecnologie esistenti (ad esempio tamponi express);
  • sviluppo di studi di popolazione che permettano una stima affidabile di soggetti positivi o che siano stati positivi;
  • sviluppo di prototipi di dispositivi di protezione individuale riutilizzabili, realizzabili rapidamente e con materiali di facile reperibilità in questo momento, anche valorizzando la filiera corta;
  • sviluppo di strumenti software e servizi a supporto dell’individuazione precoce e il successivo contenimento del contagio da SARS-CoV-2, inclusa la sorveglianza attiva, la verifica dell’isolamento, la gestione dei sintomi, il monitoraggio dei potenziali contatti a rischio in linea con quanto indicato dall'Organizzazione Mondiale della Sanità;
  • sviluppo di misure per proteggere le categorie più fragili con patologie pregresse.

Possono presentare domanda:

  • partenariati composti da un minimo di due soggetti.  All’interno di tali partenariati possono figurare, unicamente in qualità di partner, anche soggetti localizzati  al  di  fuori  del  territorio  lombardo,  siano  essi  nazionali  e/o  internazionali (Linea 1).  
  • partenariati composti da almeno un’impresa (grande, media o piccola) e un organismo di ricerca pubblico o privato compresi le Università, le ASST - Aziende Socio-Sanitarie Territoriali e gli IRCCS - Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico - pubblici e privati. Ciascuno soggetto può partecipare ad un unico progetto per ambito di intervento (Linea 2)

Per quanto riguarda il contributo concesso:

  • LINEA 1 ‐ Ricerca fondamentale

Il contributo a fondo perduto sarà concesso nella misura massima del 100% dei costi ammissibili.

Per ciascun progetto, il contributo minimo richiedibile è pari a 150.000 euro e il contributo massimo richiedibile è pari a 250.000 euro.

  • LINEA 2 - Ricerca industriale e Sviluppo Sperimentale

I progetti devono prevedere un investimento minimo di spese ammissibili pari a 300.000 euro. L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto, nella misura massima di 1 milione di euro a progetto.

Il  contributo a fondo perduto è concesso nella misura massima del 60% dei costi ammissibili ed è inquadrato come non aiuto di stato.

​Le domande potranno essere inviate dal 6 al 20 aprile, saranno poi processate in tempi molto rapidi per dare una risposta pronta ed efficace all’emergenza.

Mettici alla prova

Raccontaci gli obiettivi della tua impresa, ti proporremo soluzioni su misura per le tue necessità