SIMEST internazionalizzazione

19 Luglio 2023

Contenuto: ARTICOLO TECNICO
Servizio: MISURE NAZIONALI Internazionalizzazione

La misura mira ad agevolare lo sviluppo di attività commerciali all’estero, per favorire l’internazionalizzazione, offrendo un finanziamento agevolato e un contributo a fondo perduto fino al 100%.


Chi può beneficiarne?

Possono beneficiare delle agevolazioni le Micro, PMI, MidCap e le Grandi Imprese.


Quali sono i progetti ammissibili?

Si potranno finanziare interventi per l'internazionalizzazione nell'ambito dei seguenti progetti:

  • Inserimento in nuovi mercati realizzando strutture per il lancio di prodotti made in Italy all'estero;
  • Affiancamento di figure specializzate TEM (Temporary Export Manager) e Digital Export Manager per impostare la strategia estera;
  • Creazione di eCommerce;
  • Investimenti in Transizione Digitale o Ecologica;
  • Partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale;
  • Conseguimento di certificazioni e supporto mediante consulenze specifiche


I progetti potranno essere realizzati attraverso i seguenti interventi:


Lo sportello 394 del Simest è aperto dal 27 Luglio.


Questa misura ti interessa?

Vai in fondo alla pagina e clicca sul pulsante CONTATTACI!

Articoli Correlati

L'incentivo ha l'obiettivo di fornire sostegno e promuovere le imprese che effettuano investimenti in nuovi beni strumentali, sia materiali che immateriali, volti a favorire la trasformazione tecnologica e digitale dei processi produttivi delle strutture e dei prodotti situati nel territorio nazionale.
Arriva l'Avviso ISI Inail 2023: un'opportunità per le imprese che vogliono investire nella sicurezza dei lavoratori e nell'innovazione sostenibile. Questi investimenti mirano non solo a ridurre in modo significativo le emissioni inquinanti ma anche a migliorare il rendimento aziendale e la sostenibilità complessiva.
Affrontiamo le recenti modifiche al regime fiscale del Patent Box, introdotto dal Decreto fiscale 2021 e ridefinito dalla Legge di Bilancio 2022. Queste modifiche prevedono una significativa maggiorazione del 110% per le spese legate a Ricerca e Sviluppo, Innovazione tecnologica, design, ideazione estetica, ottenimento del titolo di privativa e tutela legale dei diritti sui beni immateriali. Tale incremento mira a favorire la deducibilità di tali spese ai fini delle imposte sui redditi e dell'IRAP.
La Commissione UE ha dato il via libera alla proposta italiana di revisione del PNRR, inclusiva dei fondi del programma RePowerEU. Questa integrazione prevede un finanziamento significativo di 6,3 miliardi di euro per il Piano Transizione 5.0 nel biennio 2024-2025.

Contattaci per maggiori informazioni