Lombardia: Bando SI4.0

19 Giugno 2023

Contenuto: ARTICOLO TECNICO
Servizio: Efficienza energetica Innovazione Digital transformation MISURE REGIONALI

Con una dotazione complessiva di 5.5 milioni di euro, la misura mira allo sviluppo di soluzioni, prodotti e/o servizi innovativi che sfruttino le nuove competenze e tecnologie digitali per attuare il Piano Nazionale Transizione 4.0. 

Il contributo a fondo perduto può coprire il 50% delle spese ammissibili da un minimo di €25.000 fino ad un massimo di €30.000.


Chi sono i soggetti beneficiari?

Possono accedere al Bando le PMI con sede operativa attiva e iscritta al Registro Imprese delle Camere di commercio della Lombardia.

Lo stanziamento previsto è destinato alle province di Bergamo, Brescia, Como, Lecco, Mantova, Milano, Monza Brianza, Lodi e Varese.


Chi possono essere i fornitori qualificati?

I fornitori qualificati dei servizi possono essere:

  •  DIH-Digital Innovation Hub ed EDI-Ecosistema Digitale per l'Innovazione, di cui al Piano Nazionale Transizione 4.0, anche per il tramite delle loro articolazioni territoriali;
  • centri di ricerca e trasferimento tecnologico, Competence center di cui al Piano Transizione 4.0, parchi scientifici e tecnologici, centri per l’innovazione, Tecnopoli, cluster tecnologici ed altre strutture per il trasferimento tecnologico, accreditati o riconosciuti da normative o atti amministrativi regionali o nazionali; 
  • Incubatori certificati e s.m.i. e incubatori regionali accreditati;
  • centri di trasferimento tecnologico su tematiche Transizione 4.0;
  • start-up innovative;
  • Innovation manager iscritti nell’elenco dei manager tenuto da Unioncamere;
  • grandi imprese - con organico superiore a 250 persone, con fatturato annuo che superi i 50 milioni di euro;
  • Istituti tecnici Superiori (ITS);
  • fornitori iscritti all’ ”Elenco pubblico di Fornitori di servizi e tecnologie 4.0”


Quali sono i progetti ammissibili?

  • Progetti "adozione": con l'introduzione in azienda di tecnologie digitali 4.0, al fine di rispondere alle esigenze di innovazione delle piccole e medie imprese lombarde
  • Progetti "sviluppo": per la sperimentazione, prototipazione e messa sul mercato di soluzioni innovative 4.0. Inoltre, è richiesto alle aziende di avere competenze interne nello sviluppo di tecnologie digitali



Quali sono le spese ammissibili?

  • Consulenza;
  • Formazione;
  • Attrezzature tecnologiche e programmi informatici necessari alla realizzazione del progetto;
  • Servizi e tecnologie per l'ingegnerizzazione di software/hardware e prodotti relativi al progetto;
  • Spese per la tutela della proprietà industriale;
  • Spese del personale dedicato al progetto


Le domande potranno essere trasmesse entro il 21 Luglio 2023.


Questa misura ti interessa?

Vai in fondo alla pagina e clicca sul pulsante contattaci!

Articoli Correlati

Il 2024 avvia la Transizione 5.0 con l'approvazione del decreto-legge che aggiorna il PNRR e delle risorse RePower EU e con l'avvio della procedura per la formazione dell'albo degli esperti che potranno certificare le attività di ricerca, sviluppo e innovazione.
La misura è finalizzata a sostenere le micro, piccole e medie imprese lombarde nel percorso orientato al conseguimento della certificazione della parità di genere con due linee di finanziamento.
È in arrivo un nuovo bando in Piemonte da 20 milioni, finalizzato alla valorizzazione dei risultati di attività di ricerca, sviluppo e innovazione.
All'inizio del 2024, il Governo ha finalmente avviato due iniziative attese dal mondo delle imprese: la formazione dell'albo degli esperti per la certificazione delle attività di ricerca e innovazione e l'approvazione di un decreto-legge che aggiorna il PNRR, integrandolo con le risorse del piano RePower EU per finanziare il piano Transizione 5.0.

Contattaci per maggiori informazioni