Marche: sostegno al consolidamento dell’export marchigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione

7 Maggio 2020

La Regione Marche ha pubblicato il bando a valere sul POR FESR 2014/2020 – Asse 3 – os 9 – Az. 9.2  Int.  9.2.1 “Sostegno al consolidamento dell’export marchigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione”​.

Obiettivi

Il presente bando disciplina l’intervento della Regione Marche a sostegno del consolidamento all’export marchigiano e allo sviluppo di processi di internazionalizzazione nei tradizionali settori del Made in Italy attraverso lo sviluppo di nuovi modelli di business con riferimento al “sistema abitare” e al “sistema moda”.

I progetti dovranno prevedere interventi complementari, integrati e coerenti di innovazione e di internazionalizzazione. Gli interventi di innovazione del prodotto o della linea di produzione, diretti a rispondere ad una domanda sempre più esigente e personalizzata proveniente dai mercati esteri, dovranno essere rivolti principalmente alla realizzazione di nuove collezioni di prodotti valorizzando in particolare il design, l’eco design, l’ideazione estetica, la progettazione e la prototipazione, la produzione personalizzata.

Marche: sostegno al consolidamento dell’export marchigiano e allo sviluppo dei processi di internazionalizzazione

Beneficiari

Possono partecipare al presente bando le PMI in forma singola o aggregata (contratti di rete, ATI, consorzi). Le suddette micro, piccole e medie imprese dovranno appartenere ai settori del:

  • sistema abitare: industria del legno e dei prodotti in legno, fabbricazione di mobili, fabbricazione del vetro e di prodotti in vetro, lavorazione produzione oggetti in marmo, fabbricazione di articoli in paglia e materiali da intreccio.

  • sistema moda: tessile, abbigliamento, pelli, cuoio e calzature, accessori per l'abbigliamento, fabbricazione di cappelli e berretti, maglieria.


Spese ammissibili

Sono ammissibili alle agevolazioni del presente bando le spese relative alle seguenti voci:

  • Spese per servizi di consulenza e servizi equivalenti per l’innovazione del prodotto e del processo comprese le spese per il personale altamente qualificato, per TEM e gli Innovation Manager (iscritti all’albo del MISE) nel limite del 50% del costo ammissibile del progetto;

  • Spese per il personale dipendente specialistico presente in organico nella percentuale del 20% dei costi diretti dell’investimento;

  • Spese per strumentazioni e di attrezzature per lo sviluppo di sistemi informatici ammortizzabili;

  • Spese per materiali, forniture e prodotti analoghi10 direttamente imputabili al progetto;

  • Spese connesse ai diritti di proprietà industriale (ricerca contrattuale, brevetti acquisiti o ottenuti in licenza), e all’ottenimento, la convalida e la difesa di brevetti e altri attivi immateriali, nonché spese per l’acquisizione di certificazioni volontarie, marchi e standard di qualità;

  • Spese per l’acquisizione di servizi relativi alla realizzazione di spazi espositivi - per mostre o show-room temporanei (per massimo 6 mesi) all’estero- e alla partecipazione ad eventi ed iniziative di promozione internazionali svolti sia in Italia che all’estero anche in concomitanza con le principali manifestazioni fieristiche o eventi internazionali;

  • Spese connesse alla promozione e al supporto dell’internazionalizzazione sui mercati obiettivo

L’investimento ammesso alle agevolazioni per la realizzazione del progetto non può essere inferiore a €40.000,00 e superiore a €200.000,00 per le imprese singole; il limite minimo dell’investimento agevolabile è pari a €100.000,00 e quello massimo a €350.000,00 per le imprese aggregate.


Tipologia e misura del contributo

L’agevolazione consiste in un contributo in conto capitale, per la realizzazione del progetto e del programma di investimento, con una percentuale dal 10% al 50% in considerazione del regime di aiuti scelto.


Presentazione della domanda

La domanda di partecipazione al bando può essere presentata sul sistema informatico SIGEF a partire dalle ore 10:00 del 20 gennaio 2020 ed entro le ore 13,00 del 23 maggio 2020 utilizzando la procedura di invio telematico prevista dal sistema informativo regionale SIGEF e disponibile all’indirizzo internet https://sigef.regione.marche.it

Contattaci per maggiori informazioni